Il Movimiento Cristiano Liberacion di Cuba chiede che si ascolti la voce di tutti i cubani in un referendum

DSCF4984 - copia

El Movimiento Cristiano Liberación de Cuba llama a que se escuche la voz de todos los cubanos en un referéndum

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-0e6a29c5-5a75-4983-83d8-bbbfcb8b25e3-tg2.html?iframe

La scossa che Papa Francesco ha dato alle diplomazie statunitense e cubane non può tradursi solo nel semplice ristabilimento dei traffici commerciali tra i due paesi, lo stesso Papa nella sua visione pastorale della missione della Chiesa nel mondo che pone al centro la dignità dell’uomo, interroga con silenz io assordante Raul Castro e Obama.

La scossa che Papa Francesco ha dato alle diplomazie statunitense e cubane non può tradursi solo nel semplice ristabilimento dei traffici commerciali tra i due paesi, lo stesso Papa nella sua visione pastorale della missione della Chiesa nel mondo che pone al centro la dignità dell’uomo, interroga con silenz io assordante Raul Castro e Obama.

Il Movimiento Cristiano Liberacion di Cuba è per sua storia e affinità accanto a questa opera di risanamento che Papa Francesco ha iniziato con il Suo pontificato. Vorremo porre all’attenzione dei mass media il quadro della situaz ione in Cuba del quale Raul Castro e il suo regime, sono i diretti responsabili.

Nel solo mese di marzo si contano 610 arresti con detenzione verso cittadini per motiv i politici, nello scorso mese di aprile, se ne contano 338, per lo stesso motivo. N el 2010 più di 40 prigionieri di coscienz a furono deportati direttamente dalle prigioni cubane all’esilio senz a permesso di ritornare in Cuba. N ella identica situaz ione permangono migliaia di esiliati politici cubani che il regime non non permette di rientrare nella propria patria.

Ma nelle carceri della calda isola, marciscono in fetidi ambienti, uomini quali Yosvani Melchor Rodriguez , in carcere dal 2010. Non si hanno ancora risposte veritiere sull’incidente stradale di 2 anni fa nel quale hanno perso la vita il leader riconosciuto della dissidenza pacifica cubana, Oswaldo Paya’‐ premio Sacharov per i diritti umani del Parlamento europeo ‐ e Harold Cepero giov ane attivista del MCL .

Questo è il contenuto “vero” della valigia che accompagna, come uno spettro, Raul Castro all ‘incontro con papa Francesco. Ma sappiamo quanto sia importante lo stimolo che la nuova politica vaticana stia dando in questo momento e quindi, nella chiarezza, il Movimiento Cristiano Liberacion è a disposizione per lavorare, insieme all ’attuale regime cubano, al fine di organizare un Referendum come richiedono migliaia di cubani chiedono legalmente al fine di operare un cambiamento che necessita la Nazione garantendo tutti i diritti e la giustizia per tutti i cubani. Siamo a favore dell’apertura di Cuba al mondo, però lavoriamo affinchè questa apertura sia tra i cubani, che il popolo sia ascoltato dal governo e una nuova  fase di libertà, pace e riconciliazione arrivi a Cuba

Michele Trotta

Rappresentante in Italia

Movimiento Cristiano Liberacion

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos. Ver Política de cookies
Privacidad